Ac Pisa, le modifiche al contratto hanno un nome ed un cognome

Giovedì, 15 Dicembre 2016

Arriva un momento in cui, tra colleghi, bisogna collaborare per far emergere la verità. Oggi è arrivato questo momento. Michele Bufalino e Massimo Corsini, attraverso il portale Cascina Notizie che fa capo a Punto Radio, abbiamo deciso di mostrarvi un ultimo, importantissimo documento, di vitale importanza per far emergere le colpe di questo clamoroso naufragio. Se la trattativa è saltata, lo si deve, negli ultimissimi giorni, a chi ha cambiato le carte in tavola all’ultimo momento. Vi portiamo dunque le ultime prove, su ciò che è stato fatto dietro le quinte e il cui responsabile ha un nome e un cognome.

Nella giornata di ieri sono apparse ben due versioni dei contratti di vendita dell’AC Pisa 1909. Nel pomeriggio era arrivata la versione di Petroni, sbugiardata poco dopo da Abodi e successivamente, in serata, la versione dei Corrado. Già questa mattina (leggi qui) vi abbiamo mostrato le modifiche sostanziali tra i due contratti. Quella che vi mostriamo adesso è una novità.

Se ancora qualcuno avesse, in malafede, dei dubbi su chi avesse ragione in merito a quanto prodotto attraverso mezzo stampa nella giornata di ieri, ora potrà fugarlo senza alcun ripensamento sulla vicenda. Prima di tutto mettetevi comodi e accendete il vostro PC, perché da smartphone o dispositivi mobile non potrete cogliere tutte le sfaccettature del particolare documento che vi mostreremo. Secondariamente vi informiamo che quanto vedrete ci è fornito direttamente da parte dei Corrado.

Di cosa si tratta? Nel documento word che vi mettiamo direttamente in download potete visionare le modifiche che sono successive al contratto proposto dai Corrado la settimana scorsa. Proprio le modifiche, di cui vi proponiamo inoltre qualche screen a beneficio di chi ci legge da smartphone o tablet, hanno data 13 dicembre e, come è facile notare, sono firmate dall’account di Vincenzo Taverniti. Sì, avete capito bene. Non l’avvocato ufficiale dei Petroni, Placanica, o l’avvocato che ha curato gli interessi di Magico, Polvani, ma proprio Vincenzo Taverniti, che, in prima persona ha operato tutte le modifiche presentate successivamente nel comunicato di ieri. 

Clicca qui per scaricare il contratto

A cura di Michele Bufalino e Massimo Corsini

 

 

massimo.corsini