Anche San Giuliano Terme per la legge di iniziativa popolare sull'educazione alla cittadinanza

San Giuliano Terme
Venerdì, 31 Agosto 2018

Il Comune di San Giuliano Terme ha deciso di aderire attivamente alla raccolta firme per la proposta di legge di iniziativa popolare avente ad oggetto l’introduzione dell'ora di educazione alla cittadinanza nelle scuole di ogni ordine e grado, promossa da ANCI e depositata presso la Cassazione il 14 giugno 2018.

"La proposta di legge è di estrema rilevanza per le nuove generazioni - esordisce il sindaco Sergio Di Maio - Educare alla cittadinanza significa crescere generazioni più consapevoli del loro ruolo e del pluralismo della società. L'educazione alla cittadinanza significa infatti educare non soltanto al senso civico, dalla conoscenza della nostra Costituzione a quella dei diritti universali dell'uomo, ma anche approfondire tematiche attuali come la comprensione e il rispetto per l'ambiente o l'alfabetizzazione e l'educazione digitale, la delicata questione della legalità o l'educazione alimentare".

"Proprio per questo - prosegue l'assessora Maria Elena Bianchi Bandinelli Paparoni - siamo convinti che sia importante iniziare già dalle scuole di grado inferiore. I bambini e i ragazzi devono comprendere i principi e i valori della democrazia, della libertà e dei suoi limiti ed il complesso sistema di diritti e doveri che la regola e che ci lega. Soltanto così potranno diventare poi protagonisti attivi e consapevoli della società".

Proprio per l’importanza del progetto il sindaco Di Maio e l'assessora Bianchi Bandinelli Paparoni invitano tutta la cittadinanza a firmare la proposta di legge di iniziativa popolare: basta presentarsi presso l'ufficio servizi demografici del Comune in orario di apertura muniti di un documento d'identità in corso di validità.

"L'educazione alla cittadinanza è un passaggio fondamentale - concludono il sindaco e l'assessora - Non a caso breve lanceremo un progetto dal significativo titolo "Il Comune torna a scuola": gli amministratori torneranno tra i banchi scolastici, partecipando alle lezioni non soltanto per raccontare i compiti e il ruolo delle istituzioni ma anche per aprire un canale di reciproco e proficuo confronto tra studenti e l'ente".

Fonte Ufficiale di San Giuliano Terme

redazione.cascinanotizie