Autunno a Teatro: grande successo di pubblico a Calci

Calci
Giovedì, 6 Dicembre 2018

Si è conclusa la prima stagione di "Autunno a teatro" con più di 600 spettatori in quattro spettacoli. Un vero e proprio successo per un piccolo paese come Calci.

Gli spettacoli programmati dall’ L’amministrazione comunale di Calci, in collaborazione con Intesa teatro amatoriale di Castelfranco e l’Unità Pastorale Valgraziosa, sono spaziati dalla commedia: "Il povero Piero", della Compagnia L'albero di Putignano,"Bugia Palace Hotel” , della compagnia L'anello , un noir "Intrappolata" della Compagnia Teatranti q.b e per finire il musical Shrek l'orco, della Compagnia Il Miglio.

L’assessora alla cultura, Anna Lupetti, dichiara: «Abbiamo voluto offrire alla cittadinanza l’opportunità di cercare di tornare alla “normalità” e di condividere dei momenti da vivere insieme, come Comunità nel divertimento. Il risultato ci pare pienamente raggiunto, infatti la popolazione di Calci ha avuto l'opportunità di passare una serata diversa, fra cultura e divertimento. E molte sono state anche le visite da fuori. Era da tanto che pensavamo ad arricchire l’offerta culturale in un periodo che risultava un po' “scoperto”. In quanto fra la sagra della castagna e il Natale, storicamente non c’era un ciclo di iniziative».

Il Vicesindaco che ha la delega al sociale, Valentina Ricotta, aggiunge: «tenere viva la nostra comunità e creare momenti di aggregazione è importante. Lo abbiamo sempre fatto, ma adesso, può esserlo ancora di più. Voglio inoltre sottolineare che il ricavato di alcune serate è stato raccolto per aiutare le persone più colpite dall’incendio».

Conclude il Sindaco, Massimiliano Ghimenti: «Il Bilancio dell’Ente, in questa Legislatura ormai a conclusione, ha permesso di mantenere ed incrementare le politiche culturali dell’Ente. Sono cresciuti, in questi 4 bilanci della nostra amministrazione, le risorse destinate al sostegno al tessuto associativo, all’attività culturale diretta del Comune e le collaborazioni con altre realtà territoriali, tra le quali la convenzione con Intesa Teatro Amatoriale (della zona della Valdera). Calci, nonostante le piccole dimensioni territoriali, ed un bilancio risicato, si distingue per il numero e la qualità delle iniziative. Siamo orgogliosi di aver da sempre creduto nell’associazionismo e nella promozione della cultura».
 

massimo.corsini