Buti e la Statale 439 è music festival con i Tazenda

Buti
Giovedì, 6 Settembre 2018

“Buti per tre giorni, dal 7 al 9 settembre, diventerà capitale della musica in Toscana e ospiterà artisti di livello internazionale. Un grazie sincero dal Consiglio regionale a tutti coloro che hanno reso possibile  questo straordinario evento. Un grazie in particolare a Michael Fix, uno dei più grandi chitarristi al mondo, che si mette a disposizione dei giovani del territorio, per farli crescere, trasmettere competenze, fare musica con loro. Questo è il senso vero dell’iniziativa”.
Così il consigliere segretario dell’Ufficio di presidenza Antonio Mazzeo ha aperto la conferenza stampa di presentazione del Festival Statale 439 in sala Barile del Palazzo del Pegaso, questa mattina 4 settembre. Si tratta di un evento culturale internazionale, nato da un’idea di Andrea Valeri, noto chitarrista pontederese, per portare nel nostro Paese artisti che hanno segnato, e stanno segnando, la storia della musica. L’idea ha incontrato il pieno appoggio dell’amministrazione comunale e dell’associazione Musicale, che da tredici anni organizza un festival a Cascine di Buti.

 

“E’ incredibile, abbiamo richieste di partecipazione come spettatori da molti paesi d’Europa e varie parti d’Italia”, ha sottolineato il direttore artistico Valeri, illustrando il programma, che si apre venerdì pomeriggio 7 settembre con una masterclass di Michael Fix e un suo concerto serale. Sabato, invece, il festival ospita il più grande artista vivente, Vincenzo Zitello. La domenica si chiude con i Tazenda, uno dei primi gruppi di rock etnico in Italia.

 

”La cultura ha sempre rappresentato una priorità per le amministrazioni comunali nel corso degli anni – ha affermato Matteo Parenti, consigliere con delega alla cultura del Comune di Buti –. Le iniziative culturali fanno bene al territorio. Questa è un’esperienza nuova, con la quale raggiungiamo un nuovo traguardo”.

redazione.cascinanotizie