Calci diventa socio Pisamo. Tra i progetti il parcheggio a pagamento della Certosa

Calci
Sabato, 23 Giugno 2018

Pisamo, la società pubblica che gestisce i servizi di mobilità per il comune di Pisa dal 2004 e per il comune di Vecchiano dal 2009, si allarga ad un altro comune dell’area pisana.

Dopo la delibera da parte del consiglio comunale di Calci, venerdì 22 giugno, il sindaco di Pisa Marco Filippeschi e il sindaco di Calci Massimiliano Ghimenti hanno formalizzato la cessione di una piccola parte delle quote di Pisamo dal Comune di Pisa al Comune di Calci che diventa così socio, con una minima partecipazione, pari allo 0,5% del capitale.

Un primo obiettivo di questa partecipazione – ha spiegato Massimiliano Ghimenti - è legato alla progettazione e realizzazione di un parcheggio a pagamento, a servizio delle auto e dei pullman dei visitatori dei Musei della Certosa. Con le competenze e le professionalità interne alla Pisamo, saremo in grado di realizzare e gestire il parcheggio per i turisti senza gravare sulle risorse del Comune, che devono invece essere indirizzate verso la realizzazione di strutture per la sosta dei residenti. Un’operazione a costo zero, con l’opportunità futura di incasso dei proventi legati alla sosta a pagamento. In più potranno essere avviate in seguito altre progettazioni di aree di sosta destinate ai residenti, progetti per la realizzazione di un efficace sistema di piste ciclabili collegate alla principali direttrici ciclabili dell’area pisana e studi sulla mobilità pubblica. Il Comune di Calci, acquistando una piccola partecipazione in una società solida e avviata, può ottenere in cambio servizi di alta qualità, che con le proprie risorse non sarebbe in grado nemmeno di ipotizzare. Oltre a poter beneficiare di economie di scala per alcune tipologie di interventi”.

"E' un segno importante di collaborazione – ha dichiarato Marco Filippeschi -. Apprezzo molto il lavoro fatto dal sindaco Massimiliano Ghimenti e dalla sua giunta per recuperare beni d'immenso valore come la Certosa. I risultati positivi sono un patrimonio di tutti, di tutta l'area pisana. Sono il nostro progetto. La Pisamo ora diventa un braccio operativo efficiente anche per Calci, a partire dagli investimenti e dai servizi per i parcheggi in funzione turistica. Nell'area pisana ci sono comuni come Pisa e Calci che collaborano, con iniziative concrete, in una strategia. I fatti danno risposta ai bisogni e allo sviluppo. Con le chiacchiere e la propaganda, con l'isolamento e i conflitti invece si va indietro".

Fonte Ufficio stampa Conune di Calci

redazione.cascinanotizie