Calci, si rinnovano altri 2 km di strade

Calci
Venerdì, 29 Giugno 2018

Prosegue l'opera di manutenzione ordinaria e straordinaria del territorio del Comune di Calci. Tra i numerose interventi, diffusi, vi è anche una ben precisa attenzione alle asfaltature delle strade, al fine di aumentare la sicurezza di chi vi transita (in special modo cicli e motocicli, ma anche vetture in genere), il decoro complessivo dei nostri luoghi e comunque far diminuire insieme ai rischi, il contenzioso assicurativo ed i costo del risarcimento di eventuali danni ai mezzi circolanti.

Per questo ogni anno l'Amministrazione, oltre a chiamare i gestori dei servizi (Acque, Enel, Toscana energia) a rispondere dei danneggiamenti di loro competenza, dedica risorse del bilancio comunale alla manutenzione straordinaria di manti stradali (sempre nell'ordine di qualche decina di migliaia di euro).

L'Amministrazione informa la cittadinanza che è attualmente in corso una gara -con sistemi elettronici- per complessivi 40 mila euro circa per asflanti nuovi in Via di Sant'Andrea, Via di Vallebuia, Via dei Sari, Via del Fienilaccio (Lotti I e II), Via di Pirone, Via Castellana (II lotto), sconnessioni pericolose all'incrocio fra V.della Certosa e Via Calzezane, Via Dante, Via Centofanti, Via Pietro Cesare Benvenuti, V.di Villa (II lotto).

Appena terminate le operazioni di assegnazione dei lavori, essi partiranno e verranno realizzati, verosimilmente, fra i mesi di luglio e settembre 2018 ovvero in relazione alle condizioni meteo che lo consentono.

Il Sindaco Massimiliano Ghimenti e la Giunta Comunale dichiarano: "Con questi interventi superiamo abbondantemente quota 8km di strade rinnovate sul territorio. E siamo molto vicini all'obiettivo che ci eravamo prefissi di farne 10km in tutta la Legislatura. Siamo molto contenti di aver distribuito interventi su tutto il territorio. Senza distinzioni. Agiamo sempre sulla base di piani pluriennali e per priorità, tenendo conto dello stato di usura e del transito che scorre sulle varie "arterie stradali" che necessitano lavori. Un piano straordinario di cui le nostre strade avevano bisogno".

massimo.corsini