Caos dopo la chiusura del Parra, San Frediano Calcio sul piede di guerra

AllegatoDimensione
PDF icon ordinanzainterdizioneparra.pdf167.85 KB
San Frediano a Settimo
Domenica, 6 Agosto 2017

Il Comune di Cascina a mezzo di un'ordinanza (n° 48 del 3 agosto, allegata in pdf), ha disposto la chiusura "temporanea immediata per inagibilità", dell'impianto sportivo Silvano Parra, sede e campo di gara del San Frediano Calcio Asd.

Sulle modalità di comunicazione e i tempi dell'ordinanza pubblicata dal Comune cascinese, la società rossoblu, che anche in questa stagione tessererà tra le proprie fila circa 150 ragazzi, ha redatto un comunicato stampa che alleghiamo integralmente qua di seguito.

Il San Frediano Calcio si dice all'oscuro di tutto ed informato dei fatti a mezzo stampa e allo stesso tempo chiede al Comune un incontro conoscitivo immediato.

 

.....

Il San Frediano Calcio ASD questa mattina è venuto a conoscenza dell'ordinanza comunale del 3 agosto 2017 per mezzo stampa proprio come i molti lettori del giornale Il Tirreno.

Sembra assurdo ma è proprio così.

Si decide e si chiude un impianto sportivo che ospita 150 bambini senza far molti fronzoli, senza neanche avvisare facendo un articolo sul giornale.

Siamo veramente allibiti della politica e dei mezzi di comunicazione con tempi scelti.

Prendiamo atto dai giornali della chiusura del campo Parra e non dalle istituzioni come un rapporto civile tra governanti e governati.

A novembre dopo un sopralluogo di verifica ci vennero  chieste delle certificazioni che erano state consegnate nei tempi previsti.

Tale decisione non tiene minimamente conto per mancanza di competenza in materia delle conseguenze visto che le attività societarie si definiscono entro il mese di luglio.

Non osiamo pensare che ciò invece sia voluto.

Vogliamo rassicurare tutti i nostri tesserati e simpatizzanti che comunque vada non lasceremo a casa nessuno dei ragazzi che hanno scelto la nostra società, troveremo una soluzione.

Questo comunicato stampa è di risposta per un immediato incontro col sindaco e tutta la Giunta per avere delle risposte sulle decisioni prese senza confronto alcuno.

redazione.cascinanotizie