Carta Famiglia, Ziello cancella la norma dei 20 anni di residenza in Italia

Cascina
Sabato, 3 Novembre 2018

Aveva fatto molto discutere a Cascina la norma che prevedeva i 20 anni di residenza in Italia per poter usufruire della "Carta Famiglia" Le opposizioni, quelle più tenere, avevano immediatamente bollato il requisito come incostituzionale, quelle più battagliere come "razzista", adesso la discussione non ha più motivo di essere ed il problema non si pone più.

Con una delibera dell' 8 ottobre scorso, passata sotto traccia, l'assessore al Welfere Edoardo Ziello ha proposto ed ottenuto, la totale cancellazione di quel requisito presente nella precedente delibera, la 136 del 18 luglio 2018 e pertanto per ottenere la "Carta Famiglia" non sarà più necessario essere residenti in Italia da almeno 20 anni. I motivi, forse, risiedono, nella norma nazionale che non contempla la residenza anagrafica storica del/dei richiedenti

Soddisfatto il requisito per il beneficio economico, il progetto viene predisposto con il supporto dei servizi sociali del Comune che operano di pari passo a gli altri servizi territoriali, nonché con soggetti privati attivi nell'ambito degli interventi di contrasto alla povertà, con particolare riferimento agli enti non profit. 

massimo.corsini