Dopo le fiamme il cuore: tutte le iniziative a sostegno del Monte Pisano

PISA e Provincia
Venerdì, 5 Ottobre 2018

Un cuore grande così!

In attesa del riconoscimento dello stato di emergenza nazionale, il solo utile per l'erogazione da parte dello Stato dei fondi necessari a rimettere in piedi le abitazioni, le aziende e gli oliveti andati distrutti dal passaggio delle fiamme (leggi a questo link il post del sindaco di Calci Massimiliano Ghimenti di poche ore fa), continuano le iniziative a sostegno dei territori e delle famiglie colpite duramente dall'incendio che ha sconvolto il Monte Pisano.

RACCOLTE FONDI sono state attivate dalla Sezione di Pisa del Club Alpino Italiano (è possibile contribuire con un versamento sul conto corrente: IBAN: IT30R0691514000000000036180 con causale: donazione incendio Monte Pisano intestatario: Club Alpino Italiano – Sezione di Pisa), da Confesercenti Toscana Nord in collaborazione con Cassa di Risparmio di Volterra (conto corrente di solidarietà: IBAN: IT82A0637014000000010009646 con la causale “Monte Serra” i bonifici effettuati presso la Cassa di Risparmio di Volterra, saranno senza costi di commissione) e dalla Misericordia di Calci (le offerte possono essere inviate al conto corrente dedicato IBAN: IT79N0800370880000000901723, causale Rialzati Calci).

CENE ED EVENTI. Tante anche le iniziative conviviali allestite a sostegno del Monte Pisano.

Domenica 14 ottobre Cascina Solidale e i volontari della Festa dell'Unità di Cascina, con l'appoggio di Controcanto Pisano, ANPI Cascina e Punto Radio, organizzano un pranzo/raccolta fondi presso il Circolo Arci di Casciavola. Un evento cui prenderà parte, gratuitamente, il dj e rapper pisano, Pezzone. Il menù prevede: pasta alla boscaiola, grigliata mista, acqua, vino e dolce (costo 20 euro, per i bambini sotto i 12 anni 5 euro). Previsto, su richiesta, un menù vegetariano. Prenotazioni ai numeri: Elisa 328.1024185, Irene 349.4073089, Andrea 328.9563905.

Confesercenti Toscana Nord, in occasione della 15a edizione della Festa autunnale dell'Anva ha deciso di organizzare la tradizionale cena dell'evento presso il ristorante calcesano Le Porte, situato sul Monte Serra. "Un segnale concreto - ha spiegato Roberto Luppichini, presidente provinciale del sindacato ambulanti di Confesercenti Toscana Nord - per dare una mano ad un collega che sta vivendo una situazione non facile”. La stessa associazione organizzerà anche una cena anche a I Cristalli, altro locale del Monte Serra.

Una raccolta fondi a sostegno delle popolazioni colpite dall'incendio, in concomitanza all'arrivo in Italia di Swamiji Jyothirmaya, è stata programmata per sabato 6 ottobre (dalle 16 alle 18) presso la Certosa di Calci (in caso di pioggia presso la tensostruttura adiacente gli uffici comunali di Calci) dall'organizzazione Art Of Living di Lucca.

Una RACCOLTA MATERIALI (seghe a mano, pennati, accette, forconi, mazzole, pale, vanghe, zappe, mestoli, martelli e chiodi, sacchi della spazzatura “pesanti”, secchi da imbianchino, paiole, cordame, stivali, guanti da lavoro, mascherine) utili al ripristino dei sentieri, liberare canaline di scolo e per mettere in sicurezza le strade dalla caduta alberi è stata attivata dalla Curva Nord Maurizio Alberti presso diversi esercizi commerciali della Provincia di Pisa (nei giorni di sabato e domenica: Agraria Verderame, via Fiorentina 218, Pisa; Nuova Periferia Polivalente. Impianti sportivi de La Fontina, tra via Carducci e via di Pratale (San Giuliano Terme-Pisa); Bar il Laghetto Pardossi, via Rio Pozzale, Pardossi di Pontedera; Tifo Pisa, via delle case vecchie, Fornacette). Domenica 7 ottobre sarà attivo un altro punto di raccolta, la Rosticceria in via Ugo Rindi, vicino allo stadio, nelle ore precedenti la gara e anche al termine).

In aggiunta la Curva Nord Maurizio Alberti ha realizzato e messo in vendita anche una sciarpa, il cui ricavato sarà destinato ad iniziative di solidarietà per il Monte Pisano e le comunità colpite, attività di cui come sempre renderemo conto in modo puntuale.

RACCOLTE FONDI IN FAVORE DELLE FAMIGLIE SFOLLATE sono state attivate su Facebook. In molti hanno infatti perso la casa, come la famiglia Zanotto (a questo link i dettagli per effettuare una donazione), la famiglia Bellinvia (qui il link per contribuire con una donazione), e quella di Satu e Willy Schmitz (a questo link è possibile fare una donazione).

CONTINUA LA RACCOLTA FIRME DEI LUOGHI DEL CUORE FAI. Anche una firma può essere utile se serve a portare finanziamenti e a far salire alla ribalta dell’attenzione nazionale i Monti Pisani. L'associazione degli amici della Certosa di Pisa a Calci ha promosso una raccolta firme nell'ambito dei "luoghi del cuore "del FAI. L’invito rivolto a tutti è quello di votare e far votare più persone al fine di raccogliere un numero di voti - firme che possa consentire il buon esito dell'iniziativa. Per votare collegarsi alla pagina del FAI tramite questo link

ASTA DELLE MAGLIE NERAZZURRE. Il Pisa Sporting Club scende in campo per il Monte Pisano! Grazie alla sempre fondamentale collaborazione dell’Associazione Cento, a partire da venerdì 5 ottobre le undici maglie indossate dalla squadra nerazzurra in occasione della gara di campionato contro l’Arezzo saranno messe all’asta e l’intero ricavato sarà devoluto ai Comuni colpiti dal terribile incendio che ha devastato la nostra terra. Le aste, attive sul portale EBay, inizieranno alle ore 19.10 e dureranno una settimana: ogni 10 minuti verrà messa all’asta una maglia ad un prezzo di partenza di 99,00 euro. Inutile aggiungere che si tratta di un’occasione unica per portarsi a casa un pezzo da collezione ma soprattutto per contribuire materialmente alla ricostruzione di un territorio a noi tutti caro e pesantemente colpito.

COMPRATE A CALCI E VICOPISANO. L’appello infine è quello di non lasciare sole le comunità di Calci e Vicopisano anche nella quotidianità. Sono tante le attività che hanno bisogno di aiuto e sostegno, dai piccoli negozi di vicinato ai ristoranti per finire agli agriturismi e Bed and Breakfast. Attività da sostenere decidendo di sceglierli per piccoli acquisti o anche per la cena in compagnia nel fine settimana.

ecco cosa resta del Monte Serra

carlo.palotti