Educambiente 2019 Cascina, ecco il progetto vincitore

Cultura e Tempo Libero
Cascina
Mercoledì, 5 Giugno 2019

E' il progetto della classe terza A della scuola primaria San Giovanni Bosco di Latignano ad essere stato il più votato tra quelli che hanno partecipato all'edizione 2019 di Educambiente, l'evento organizzato dal Comune di Cascina per promuovere tra i più giovani la sensibilità verso le tematiche dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile. Il progetto consiste in percorsi didattici formativi di educazione ambientale condotti nelle scuole materne e primarie del territorio di Cascina e aventi come tema la riduzione, il riuso, il riciclo, il recupero e il corretto smaltimento dei rifiuti.

I percorsi si sono svolti grazie a diverse associazioni che hanno aderito al progetto: Bambini e cavalli, Italia nostra Cascina, Ri-Creas, Terza cultura, Mani attive, Legambiente Valdera, La tartaruga, ArteProgetto.

Al termine dei percorsi, a ciascuna classe è stata messa a disposizione una scheda da rielaborare (con foto, disegni, scritte) a cui è stato collegato un numero identificativo del proprio progetto, per consentire ai ragazzi e alle ragazze di restituire ciò che avevano imparato. Le schede sono state inserite come foto sulla pagina Facebook "Educambiente 2019" e fino a ieri (lunedì 3 giugno) alle ore 12:00 sono state sottoposte al voto per scegliere il progetto preferito. Per votare bastava inserire un "Mi piace" sulla foto scelta. Scaduto il termine per votare, la pagina è stata messa temporaneamente off line e contati i "Mi piace" raccolti da ciascun progetto. 

Alla fine è risultato vincitore, con 1.365 "like", il progetto "Tessendo e intrecciando" della terza A della scuola primaria di Latignano, che riceverà un assegno di 500 euro, offerto dall'associazione onlus Grande Giò, da poter spendere in materiale utile alla scuola.

La consegna dell'assegno avverrà giovedì 6 giugno, alle ore 14:45, presso la scuola San Giovanni Bosco di Latignano, alla presenza dell'assessore all'ambiente di Cascina, Luciano Del Seppia, dell'assessore alla scuola Leonardo Cosentini e dei rappresentanti dell'associAzione Grande Giò, che si occupa di solidarietà, organizza e partecipa ad eventi culturali e sportivi e svolge anche attività di raccolta fondi, con i quali è riuscita a donare 25 defibrillatori a scuole, palestre ed enti pubblici. La "Grande Giò" ha fatto donazioni anche ad altre associazioni e a famiglie oltre che ai reparti di pediatria degli ospedali di Pontedera e di Pisa. 
 

redazione.cascinanotizie