I Deputati del PD al Governo: subito 10 milioni per il Monte Pisano

Calci
Venerdì, 12 Ottobre 2018

In questi giorni il presidente della regione Toscana, Enrico Rossi, congiuntamenti con i Sindaci di Calci, Vicopisano e Vecchiano, ha chiesto che il Governo si attivi al più presto per dichiarare lo stato di calamità naturale per il Monte Pisano dopo il pauroso incendio della notte tra il 24 e il 25 settembre scorso. Servono ben 15 milioni, a tanto ammontano i danni ad abitazioni e al patrimonio agro forestale del Monte. Per cercare di far attivare al più presto i finanziamenti necessari i parlamentari del PD, Lucia Ciampi, Susanna Cenni e Stefano Ceccanti, hanno presentato un emendamento al Decreto legge Emergenze, affinché si stanzino immediatamente 10 milioni di euro. 

“Stanziare subito dieci milioni di euro nel Decreto Emergenze per risarcire i danni alle aziende ed ai privati e per contrastare il dissesto idrogeologico nei territori della provincia di Pisa colpiti dall’incendio nello scorso mese di settembre”: è quanto chiede la deputata del PD, Lucia Ciampi, in un emendamento presentato insieme ai colleghi del Partito Democratico, Susanna Cenni e Stefano Ceccanti.

“Ci aspettiamo che governo e la maggioranza concretizzino gli impegni già presi con i cittadini – continua Lucia Ciampi -. Sappiamo che 10 milioni non sono sufficienti per tutti i risarcimenti e la ricostruzione ma rappresentano un segno tangibile per sostenere cittadini ed imprese in difficoltà. Soprattutto ora che il Governo ed il Ministro Centinaio hanno negato l’attivazione del fondo di calamità per l’agricoltura”.

“Il Decreto Emergenze è quindi lo strumento prioritario per inserire questo tipo di provvedimenti: vengono infatti stanziate risorse sia per il crollo del Ponte Morandi di Genova sia per il terremoto di Ischia del 2017; le risorse servono subito e non accetteremo rinvii ad altri decreti o leggi. Per il governo, che dice di aver trovato miliardi di euro per la flat tax ed il reddito di cittadinanza, non sarà difficile reperire 10 milioni per i comuni della provincia di Pisa devastati dall’incendio”: conclude Lucia Ciampi

luca.doni