Incendio del Monte Pisano: "Festa del ringraziamento" per i volontari che hanno fermato la bestia

Calci
Venerdì, 26 Ottobre 2018

Non poteva esserci miglior cornice per ringraziare le centinaia di volontari che nei giorni terribili dell'incendio del Monte Pisano si sono adoperati per contenerlo, salvare case e oliveti, ma soprattutto hanno reso possibile l'impossibile: far si che non ci fossero né feriti né vittime.

Siamo a "Villa Scorzi", messa gratuitamente a disposizione dalla famiglia Capone, una lunga fila di auto ma soprattutto dei veicoli usati in quei tre giorni terribili.

Sono arrivati in tanti, oltre 300 persone, tutti volontari: l'organizzazione regionale A.I.B.- Anticendio Boschivo, gli operai forestali della Regione Toscana, il Coordinamento del Volontariato Toscano A.I.B. (C.V.T.), la Protezione Civile della Regione Toscana, i Vigili del Fuoco, le Forze dell'Ordine, i soccorritori, i volontari tutti, i cittadini, le cittadine, le aziende, le ditte, i privati che hanno offerto il loro aiuto e sostenuto chi stava intervenendo, giorno e notte. Difficile poter elencare precisamente le tante persone che hanno dato il loro aiuto e contributo.

Molte le autorità presenti, oltre chiaramente ai Sindaci di Calci e Vicopisano, gli Assessori comunali competenti, gli Assessori della Regione Toscana Remaschi e Fratoni, i rappresentanti di tutte le Forze dell'Ordine, dell'Esercito, della prefettura, dei vari comandi della Polizia Municipale.

E forse ci dimentichiamo qualcuno e qualcosa.

Una "Festa del ringraziamento" a tratti anche commovente che si è conclusa con un vero e proprio brindisi a ringraziare una grande Comunità: quella del Monte Pisano, dei Comuni limitrofi, ma anche della regione tutta accorsa a dare una mano a chi in quel momento stava vivendo una difficile situazione.

Anche noi ci uniamo a questa festa con un GRAZIE.

 

il video della serata a cura di Valentina Ricotta

 

luca.doni