La politica fa il pieno: i cittadini di San Lorenzo alle Corti in massa ad ascoltare i candidati

San Lorenzo alle Corti
Martedì, 17 Maggio 2016

Forse non si aspettava un'affluenza così intensa quando ci ha pensato, fatto sta che quello che Don Elvis aveva organizzato come un incontro per aiutare i ragazzi che quest'anno si avvicinano al voto per la prima volta, si è trasformato in uno dei confronti più seguiti della campagna elettorale. Così ieri sera il Centro Manetti, affianco alla Pieve di San Lorenzo alle Corti, era stracolmo di cittadini.

Lo spiriito era quello di assecondare l'I care di milaniana memoria, il motto  'Me ne prendo cura, me ne faccio carico" del prete di Barbiana, e, affinché i giovani abbiano gli strumenti per farlo al meglio, sono stati invitati tutti i candidati a sindaco alle prossime amministrative per conoscerne le idee e i progetti.

Unico assente il sindaco uscente e candidato Alessio Antonelli, per cause di "di forza maggiore": l'assessore Alessandro Ribechini ha portato i saluti e le scuse del primo cittadino purtroppo ammalato. I restanti Clauio Loconsole, Susanna Ceccardi, Michele Parrini e Mario Minuti hanno prima esposto brevemente alcuni punti dei rispettivi programmi, poi hanno risposto ai numerosi interventi dei cittadini, segno che l'interesse per la politica non è poi del tutto perso.

Un posto in prima fila l'hanno avuto i ragazzi, proprio per l'intento primario dell'iniziativa. Sono loro che hanno recepito informazioni e preparato una serie di foto su alcune criticità dei luoghi dove abitano per presentare richieste concrete ai candidati.

In particolare è stata posta l'attenzione su via Arquata,una strada, a detta dei presenti, lasciata in degrado, soprattutto a seguito dell'abbandono delle case minime. E poi la viabilità di accesso alla scuola elementare, mal gestita e ricettacolo di traffico e confusione.

I candidati hanno accolto le istanze così come l'invito a tornare per firmare la Carta di Avviso Pubblico, il protocollo che indica concretamente come  declinare nella quotidianità i principi di trasparenza, imparzialità, disciplina e onore previsti dagli articoli 54 e 97 della Costituzione. L'appuntamento è stato fissato per la sera del 26 Maggio prossimo.

elisa.bani