La redazione ringrazia per la solidarietà ricevuta. Pronta una interpellanza parlamentare

Cascina
Giovedì, 5 Luglio 2018

Tante le manifestazioni di solidarietà espresse dalle forze politiche, dalle associazioni, dalle componenti della società civile e da singoli cittadini, alla redazione di Punto radio dopo il ritrovamento nella cassetta delle lettere di un volantino intimidatorio nei confronti della radio e dei giornalisti Luca Doni, direttore responsabile, e Massimo Corsini (leggi qui).

Ai tanti colleghi giornalisti impossibile da nominare tutti per il rischio troppo alto di dimenticarne qualcuno, si aggiungono le forze politiche. Da Cascina, Liberi e Uguali scrive: Ormai non c'è più limite alla cattiveria ed alla violenza! La lettera minatoria recapitata alla sede di Punto Radio indirizzata a Luca Doni ed a Massimo Corsini rappresenta solo l'ultimo e deplorevole affronto alla libertà di stampa e di opinione. Tutto oggi è concesso, anche gli atti più vili e meschini; l'odio sociale è venuto fuori alimentato e confuso da un modo cattivo ed arrogante di far politica volto a far vincere la prevaricazione e la propaganda alle idee ed ai valori umani che trasversalmente erano condivisi da tutti come base minima di confronto. Come forza politica democratica ispirata ai principi di solidarietà ed umanità combatteremo sempre questi atti vigliacchi e chi li fomenta. Ai giornalisti citati, a Punto Radio e a tutta la categoria che ama fare sana informazione la nostra solidarietà, consapevoli che questi atti vergognosi non intaccheranno mai la loro volontà di far bene e liberamente il proprio lavoro”.

Anche il gruppo Cascina Solidale e One Billion Rising esprime solidarietà: abbiamo appena letto l’articolo relativo alla lettera minatoria da voi ricevuta. Sappiate che noi siamo con voi e soli non vi lasciamo. Questi vigliacchi che avanzano non ci spaventano. Se dovesse servire una qualsiasi mobilitazione il Gruppo OBR e Cascina Solidale sono già pronte.

Anche la sindaca di Cascina Susanna Ceccardi ha espresso al direttore Luca Doni la solidarietà propria e dell'amministrazione comunale di Cascina. Parole di sincera vicinanza anche da parte dell’ex assessore alla cultura del Comune di Cascina Luca Nannipieri: Piena, incondizionata vicinanza a Doni e Corsini di Punto Radio per le gravi minacce anonime che sono arrivate loro. Questo clima sempre più avvelenato di minacce di morte è lontanissimo dalla mia idea di politica e da quella di tanti onesti concittadini”.

L’eco della lettera minatoria è arrivato anche a Pisa, scrive il Partito Democratico: “Vicini alla redazione. Rispondere alla violenza con più libertà e più informazione. Solidarietà a Punto Radio da parte del Partito Democratico provinciale di Pisa per il vile attacco subìto. Certi linguaggi e certi metodi rappresentano, purtroppo, molto bene i tempi che stiamo vivendo. Nel ribadire la nostra vicinanza a tutta la redazione, il nostro invito è quello di rispondere con più libertà e più informazione a chi non riesce a esprimere il dissenso che con l’intimidazione e la violenza”.

Messaggio di affetto per la radio anche da parte di Ettore Bucci e Sinistra Italiana: “esprimo massima solidarietà e vicinanza a Punto Radio FM di Cascina, che ogni giorno offre a concittadine e concittadini di tutta la provincia un servizio importante, fatto di relazioni con associazionismo, forze politiche e istituzioni, fatto di cura per le informazioni e per il dialogo democratico fra parti diverse. Alla redazione tutta esprimo la solidarietà antirazzista e antifascista mia e di Sinistra italiana. Era già avvenuto in campagna elettorale nazionale che la postazione stampa di PuntoRadioFM fosse oggetto di offese di chiara matrice. Oggi, un nuovo fatto. Ci deve far riflettere e mobilitare questa rinnovata e spregiudicata presa di parola da parte di un sottobosco fascio-razzista il cui unico domicilio dovrebbe essere la fogna. Confido che ANPI Comitato Provinciale di Pisa, Comitato Arci Pisa, Cgil Pisa e Acli Provinciali di Pisa possano moltiplicare le già numerose azioni di mobilitazione pubblica contro la recrudescenza di estremismi fascio-razzisti. A beneficio di una democrazia sana in cui le forze sociali e politiche siano capaci di condividere la cornice di valori costituzionali. E di battersi con energia nello spazio pubblico per essi”. 

Anche Una Città in Comune, il movimento politico che ha espresso Ciccio Auletta come candidato sindaco alle recenti amministrative a Pisa scrive sulla propria pagina Facebook: “esprimiamo tutta la nostra solidarietà alla redazione di PuntoRadioFM e in particolare a Luca Doni e Massimo Corsini, oggetto di una lettera minatoria che hanno ricevuto e che non esitiamo a definire una "intimidazione fascista". La "colpa" di questi giornalisti è quella di svolgere il lavoro con professionalità, correttezza e rigore. Purtroppo non è la prima volta che Punto Radio è oggetto di simili attacchi. E' compito di tutte e tutti noi difendere l'informazione e i suoi operatori. Quanto accaduto si inserisce in un clima più generale che sta crescendo nel paese per il quale ci sono responsabilità politiche ben precise, imputabili ad un Governo che ogni giorno proclama odio e intolleranza, e che individua come "nemico" chi non si allinea”.

Tramite Facebook è arrivata la solidarietà a Punto Radio anche da parte del Sindaco di Vecchiano Massimiliano Angori, quello di Calci Massimiliano GhimentiAndrea Taccola (assessore al Comune di Vicopisano), Michele Passarelli Lio (direttore di SePi Spa), Mirko Terreni (Sindaco di Casciana Terme-Lari), Linda Vanni (vicesindaca di Montopoli), Dario Danti (ex assessore alla cultura del Comune di Pisa), Silvia Silvestri esponente di Fratelli d'Italia: "guai a chi tocca Punto Radio", Valeria Antoni (M5S) e l’amico Gabriele Bianchi del portale tutto dedicato ai colori nerazzurri “Il Pisa siamo noi” oltre che prezioso collaboratore della radio.

Con una telefonata al direttore Luca Doni anche un altro candidato sindaco a Pisa, Andrea Serfogli (PD), ha voluto esprime la propria solidarietà. Messaggi di vicinanza alla radio sono arrivati anche dall’ex direttrice artistica della Città del Teatro di Cascina Donatella Diamanti, da Antonio dell’Omodarme e Rosa dello Sbarba (MDP Articolo Uno, Pisa), Olivia Picchi consigliera comunale a Pisa e da Francesco Gazzetti consigliere regionale del PD e gran conoscitore del mestiere di giornalista per i suoi trascorsi a Granducato TV.

Chi è intenzionato a portare la vicenda fino a Roma, in parlamento, sono gli onorevoli Lucia Ciampi, Susanna Cenni e Stefano Ceccanti che intendono presentare una interpellanza al Ministro dell’Interno Matteo Salvini per conoscere quanto è stato fatto e quanto verrà fatto per porre fine a questi atti intimidatori. Nella nota diramata dagli onorevoli si leggono testuali parole “Premesso che in data odierna è stata resa nota una lettera minatoria con inaccettabili pressioni minacciose a Luca Doni e Massimo Corsini direttore e redattore dell'emittente Punto Radio di Cascina e della testata giornalistica Cascina Notizie, in provincia di Pisa, che vengono ad aggiungersi a minacce precedenti sia nei confronti della medesima radio e del medesimo organo di stampa, sia di Cristina Bibolotti, candidata della lista più Europa alle elezioni politiche, si chiede al Ministro Salvini se siano state fatte tutte le indagini per individuare i responsabili delle minacce precedenti e come s'intenda salvaguardare la libertà di organi d'informazione molto seguiti nel particolare contesto di Cascina.

Anche l’ANPI, con il suo presidente Bruno Possenti ha espresso la sua solidarietà recandosi di persona presso la redazione di Punto Radio.

La redazione si augura di non aver dimenticato nessuno, ma ci teniamo a sottolineare che se questo fosse accaduto è tale solo sulla carta, nei nostri cuori vi abbiamo letto tutti, dalle autorità ai semplici radioascoltatori o lettori di Cascina Notizie, ed abbiamo apprezzato ogni singola parola, rimanendo sinceramente stupiti della moltitudine di attestazioni di affetto ricevute.

massimo.corsini