Ladri alla scuola di San Frediano: rubati 16 notebook

San Frediano a Settimo
Martedì, 20 Febbraio 2018

Rabbia e sgomento a San Frediano, ignoti irrompono nella scuola e rubano tutti i computer portatili dell'istituto. L'appello di insegnanti e studenti alla comunità per aiutare a ricomprarli e ripristinare lo svolgimento regolare dell'attività didattica

Ancora un furto sul territorio cascinese, un furto particolarmente odioso perché ad essere stata presa di mira questa volta è una scuola, un luogo pubblico deputato all’istruzione dei ragazzi più giovani.

Nella notte fra domenica 18 e lunedì 19 febbraio la scuola media “Duca d’Aosta"  di San Frediano, facente parte del plesso scolastico Fabrizio De Andrè,  ha subito l’incursione di ignoti che, passando dal retro dell’edificio, si sono introdotti nella palestra e successivamente all’interno della scuola.

In seguito i ladri hanno raggiunto la sala docenti, dove hanno forzato un armadietto che conteneva sedici notebook, utilizzati nelle classi per il collegamento alle LIM, le lavagne collegate ai personal computer che vengono utilizzate per le lezioni multimediali, e per il registro elettronico. Non soddisfatti, i malviventi hanno anche forzato il distributore di bevande racimolando così gli spiccioli presenti all'interno delle macchinette.

Del furto sono stati subito informati i Carabinieri di Cascina, che hanno tempestivamente effettuato un sopralluogo ed i necessari rilievi per avviare le indagini. La scuola è dotata di un sistema di allarme, ma non dispone né di telecamere, né di un collegamento via radio con i Carabinieri.

Il furto ha ovviamente comportato gravi conseguenze, sia dal punto di vista didattico che sul funzionamento generale della scuola: al momento nelle classi non è possibile utilizzare le LIM ed i genitori non possono usufruire del registro elettronico e delle sue funzioni come la visualizzazione delle assenze degli alunni, i voti, le attività svolte in classe e l’elenco dei compiti per casa.

L'appello ddi chi vive la scuola ogni giorno alla comunità cascinese è accorato: tutti, personale ATA, docenti e alunni sono profondamente amareggiati per questo grave episodio è chiedono un aiuto alla cittadinanza per ricevere un sostegno economico, necessario per poter nuovamente acquistare i notebook e ripristinare il regolare svolgimento delle lezioni e dei servizi che la scuola offre a tutti gli studenti.

massimo.corsini