Latignano abbandonata, l'accusa arriva da Ceccardi

Latignano
Mercoledì, 9 Marzo 2016

Latignano, frazione abbandonata dall’amministrazione comunale. L'accusa è lanciata da Susanna Ceccardi, consigliera comunale della Lega Nord che sabato scorso ha annunciato a sua candidatura a Sindaco di Cascina.

"Da anni gli abitanti di Latignano chiedono che sia dedicata loro un po’ di attenzione, le vie sono disastrate da buche, l’illuminazione è quasi inesistente, i servizi troppo decentrati, dice Ceccardi, che continua: In una frazione dove abitano tante persone anziane sarebbe importante a mio avviso indire un piccolo mercato rionale in un giorno della settimana, e dotare la frazione di un servizio navetta verso il centro di Cascina.  Inoltre servirebbe un pattugliamento più frequente da parte delle forze dell’ordine, visto che negli ultimi anni si è registrata un’impennata di furti proprio in questa frazione. Io a Latignano ho frequentato le scuole elementari, per questo sono molto legata a questa piccola frazione di campagna che avrebbe bisogno di maggiore attenzione da parte dell’amministrazione comunale.

E a tal proposito la consigliera Leghista ha presentato una mozione al consiglio comunale in cui chiede all'amministrazione di impegnarsi ad intervenire su via Rotina con un intervento mirato a ricoprire il fosso ubicato sul versante settentrionale e a provvedere tempestivamente all’installazione di un guardrail sul lato opposto, in modo tale da garantire la sicurezza e l’incolumità dei passanti; chiede inoltre di procedere ad un opera di asfaltatura completa su via del Fosso Nuovo, con la posa in opera di lampioni alimentati con pannelli fotovoltaici, o collegati alla rete d’illuminazione pubblica lungo tutto il tratto. Ceccardi lancia inoltre la proposta di indire il martedì dalle ore 8:00 alle 13:00 un mercato rionale sul piazzale antistante la chiesa della frazione; ed infine sollecita l'amministrazione a raggiungere un accordo con la compagnia CTT per collegare la frazione alle vie di comunicazione principali.

 

 

massimo.corsini