Motorizzazione, si mobilita anche Vecchiano

Vecchiano
Lunedì, 2 Gennaio 2017

Anche il Consiglio Comunale di Vecchiano si schiera contro la chiusura della Motorizzazione. E' stato infatti approvato un Ordine del giorno contro la chiusura dell’Ufficio della Motorizzazione Civile di Pisa.

“Abbiamo deciso di sostenere la mobilitazione già intrapresa dai Comuni di Pisa e San Giuliano Terme poiché riteniamo che l’eventuale chiusura della sede pisana comporterebbe notevoli disagi per i cittadini e per gli operatori del settore, tra cui i gestori delle scuole guida presenti sul nostro territorio”, afferma il Sindaco Massimiliano Angori, che prosegue: “ed è per questo che nella seduta consiliare dello scorso 23 dicembre 2016 abbiamo approvato un apposito ordine del giorno al riguardo”.  

“Lo spostamento dei servizi si attuerebbe sulle province di Lucca e Livorno e ciò implicherebbe non soltanto disagi per la cittadinanza, ma anche maggiori costi, derivanti dalle trasferte fuori Pisa, sulle tariffe dei servizi”, spiega il Consigliere Comunale di Insieme per Vecchiano, Alberto Panicucci, che ha presentato il documento approvato dall’organo consiliare. “Dal momento, peraltro, che la proprietà dell’attuale sede si è già dichiarata disponibile a ridurre sostanzialmente il costo di locazione, misura ritenuta opportuna in base ad un piano di razionalizzazione delle spese, chiediamo agli enti competenti, con l’approvazione del documento da parte del Consiglio Comunale di Vecchiano, la sospensione del provvedimento di chiusura della Motorizzazione Civile di Pisa, in attesa di ulteriori approfondimenti che possano condurre diverse soluzioni”, conclude la Capogruppo di Insieme per Vecchiano, Sara Giannotti

massimo.corsini