Musicastrada 2016, partenza del festival da Cascina il 17 luglio

San Casciano
Venerdì, 15 Luglio 2016

Quattordici luoghi da scoprire, quattordici piazze da vivere, quattordici i Comuni coinvolti tra Valdera e Valdarno, è il numero magico dell’edizione 2016 del festival “Musicastrada”. Una manifestazione tra le più belle di tutto il panorama di eventi della Toscana nel periodo estivo.  I motivi di questa “superiorità” risiedono nell’essere un festival musicale completamente gratuito, nel proseguire una politica da “talent scout” in grado, ogni anno, di farci scoprire nuovi artisti, nuove band, poco note al grande pubblico ma di indiscusso valore, nel farci scoprire o riapprezzare luoghi a noi vicini territorialmente ma che spesso dimentichiamo o non consideriamo nella loro unicità e nella loro bellezza. Un festival che mette insieme gusto, arte, bellezza e gioiosità, il tutto con, purtroppo, sempre meno finanziamenti a disposizione, ma imperterriti Davide Mancini e compagni non si danno mai per vinti e ogni anno ci stupiscono con sempre nuove idee: dall’immancabile concorso fotografico, ai connubi tra ristoranti, cibo e musica. Ma veniamo al fitto calendario, mettendo in evidenza le date dei concerti che ci riguardano maggiormente da vicino. Il primo appuntamento è per il 17 luglio alle ore 21:00 nella piazza della Pieve di San Casciano a Cascina con Primo Nelson, band britannica di fiati e musicisti amanti del funk, del groove, qualcuno magari ha sentito “What’s thet?”, tormentone della trasmissione di Radio 2 “Popcorn”. Si prosegue 19 luglio a Castelfranco di Sotto in Piazza R. Bertoncini con la band Musica da Ripostiglio, sonorità retrò, un po’ gitane, un po’ swing, valzer, boleri e tanto divertimento. Il 20 luglio Musicastrada arriva a Calcinaia, in Piazza Indipendenza con la One Man 100% Bluez e il nome fa già capire verso quale stile ci stiamo orientando. Il giorno successivo, il 21 luglio, si giunge a Bientina nella splendida Villa Pacini con Flo, giovane cantante italiana al suo secondo album, “Il mese del rosario”, una voce splendida che l’ha portata ad essere aprrezzata con il suo folk mediterraneo in tutta Europa, in Giappone . Da non perdere il 22 luglio i Saodaj’, provenienti dall’Isola di Reunion, un ambiente musicale unico ispirato sia dai suoni della Francia che da quelli africani. Musicastrada prosegue poi il 24 luglio a Santa Maria  Monte con The Underscore orkestra e il 25 luglio a Montopoli con Enzo Favata e Enrico Zanisi9 Duo; il 27 luglio a Pontedera con la Bandadriatica. Breve pausa e trasferimento in Valdicecina dal 1 agosto. Per conoscere tutto il programma nei dettagli, conoscere i luoghi dove si può mangiare a prezzo fisso concordato tra il festival e i ristoranti del luogo e per tutte le altre informazioni www.musicastrada.it.

luca.doni