Padre e figlio coltivavano ortaggi e marijuana a San Prospero

San Prospero
Domenica, 14 Agosto 2016

Da poco più di un mese il Parlamento Italiano ha iniziato a discutere sull'eventualità di legalizzare la "canapa indiana" nel nostro paese, la marijuana. Una lungo iter che sicuramente avrà un travagliato percorso prima di arrivare a compimento. Dal 2016 già è entrata in vigore la possibilità di utilizzare i derivati della cannabis nelle terapie del dolore e per alcune gravi malattie. Ancora oggi però è legalmente proibito coltivare e detenere marijuana, si deve dimostrare, ma non è facile, che è a scopo personale. Forse credevano che ormai nessuno facesse più caso ad una piccola coltivazione in proprio, per di più in mezzo ad un bell'orto con ortaggi e insalate. E' quello che devono aver pensato padre e figlio di San Prospero di Cascina, 47 e 24 anni, che sono rimasti stupiti quando i Carabinieri di Navacchio, durante i consueti controlli sul territorio, hanno notato queste particolari piante, rendendosi subito conto di trovarsi di fronte a piante di marijuana. Dieci per la precisione. I due proprietari del terreno sono stati denunciati in stato di libertà. 

luca.doni