Prima unione civile a Bientina, Mauro e Roberto hanno detto sì. Il sindaco Corrado Guidi: "L'amore trionfa"

Bientina
Sabato, 10 Dicembre 2016

A Bientina, da stamani, le unioni civili sono una realtà.

Sabato 10 dicembre 2016 la  sala del consiglio comunale bientinese ha ospitato l'unione civile di Mauro Marignetti e Roberto Trasarti, originari di Viterbo e Terni, ma residenti a Bientina da otto anni.

La cerimonia è stata officiata dal sindaco Corrado Guidi, che con un post su facebook, ha voluto dichiarare pubblicamente la propria felicità per il lieto evento.

"L'amore trionfa - scrive Corrado Guidi - e questo basta. E' importante essere testimoni del diritto ad amare. Uno dei motivi che ci spinge a vivere ogni giorno è condividere il nostro amore con gli altri, con la compagna, il compagno, i figli, i nipoti, i genitori, i nonni, gli amici... le persone che vivono nella nostra vita... e questo rende unica la vita di ciascuno di noi. Grazie Mauro e Roberto di aver scelto la nostra casa comunale, grazie".

Poche ore dopo la cerimonia abbiamo contattato telefonicamente Mauro Marignetti e Roberto Trasarti, che gentilissimi, hanno risposto ad alcune domande anche se ancora nel pieno dei festeggiamenti.

"Siamo ancora a tavola - spiega Roberto Trasarti -. Viviamo e risediamo a Bientina da otto anni, qua ci siamo trovati così bene che abbiamo deciso di coronare i nostri quindici anni di vita insieme".

Ma che cosa ha significato per Mauro e Roberto poter ratificare l'unione civile?

"Questa unione - prosegue Roberto Trasarti - significa che abbiamo diritti e doveri riconosciuti di fronte allo Stato. Tutto qua"

E ora che succede?

"La nostra vita quotidiana - conclude Trasarti - di certo non cambierà. Non potremo partire subito, ma a breve ci regaleremo anche un bel viaggio negli Stati Uniti".

carlo.palotti