Puliamo il mondo a Bientina domenica 30 settembre

Bientina
Giovedì, 27 Settembre 2018

Domenica 30 settembre, dalle ore 9.00, in occasione dell’evento nazionale dell’iniziativa Puliamo il mondo, il Comune di Bientina -  in collaborazione con Legambiente Valdera - organizza una giornata di volontariato per la pulizia della riserva regionale di Bosco Tanali e zone limitrofe.  Si tratta di un’occasione per prendersi cura insieme di un bene collettivo e naturalistico come il Padule. L’evento inizia con il ritrovo alle ore 9.00 al campo sportivo di Castelvecchio e vede la pulizia della zona di accesso alla Riserva naturale di Bosco Tanali, fino ad arrivare al rifugio WWF “Oasi del Bottaccio”. All’iniziativa aderisce anche il Comune di Capannori con l’associazione WWF, che aprirà i propri cancelli per l’accesso alla Riserva.

Puliamo il Mondo è un’iniziativa di cura, pulizia, riqualificazione: si tratta di un’azione allo stesso tempo concreta e simbolica per chiedere e avere città e terrori più puliti e vivibili. Puliamo il Mondo è l’edizione italiana di Clean Up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. Dal 1993, Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia ed è presente su tutto il territorio nazionale grazie al lavoro di oltre mille circoli che organizzano l’iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, comitati e amministrazioni cittadine.

«Il Comune mette in campo molti sforzi per combattere il fenomeno dell’abbandono di rifiuti nelle campagne - dice il sindaco, Dario Carmassi - Eppure iniziative come Puliamo il mondo restano ancora indispensabili, sia perché aiutano concretamente alla pulizia di ampi spazi di territorio, sia perché sensibilizzano ed educano. A questo proposito, anche quest’anno riproporremo una mattinata con gli alunni delle nostre scuole con la stessa finalità: pulire fosse e giardini e, al tempo stesso, insegnare il rispetto dell’ambiente».

Sono invitate le famiglie, le associazioni e i volontari richiedenti asilo ospiti delle strutture del territorio che partecipano al progetto “Accoglienza e inserimento migranti aree umide”.

redazione.cascinanotizie