Tragico scontro, muoiono due bambine di Cascina

Cascina
Martedì, 21 Giugno 2016

Avevano 5 e 12 anni e la loro giovane vita si è spezzata in un tragico incidente stradale avvenuto la sera del 20 giugno, intorno alle 20:30 sulla superstrada Firenze-Pisa-Livorno fra gli svincoli di Santa Croce sull'Arno e Montopoli. L'auto, una Citroen condotta dal loro papà, Georges Saadè, un medico libanese 57 anni, ha violentemente tamponato un camion ripartito da poco dopo una sosta nella piazzola che si trova un centinaio di metri prima dell'impatto.

L'urto è stato violentissimo e per le due bambine, sedute una davanti ed una dietro non c'è stato niente da fare nonostante il tempestivo intervento di Polizia stradale, Vigili del fuoco e 118. L'auto ha colpito con la parte destra il lato posteriore sinistro del mezo pesante, guidato da un autista romeno interrogato a lungo dalla Polizia. Fra le ipotesi al vaglio per la ricostruzione della dinamica anche quella che  il tamponamento sia avvenuto mentre il mezzo pesante si spostava al centro della carreggiata, forse dopo un guasto. L' urto è stato violentissimo con l'anteriore dell'auto che è andata completamente distrutta. dopo una carabola di un centinaio di metri.

La madre delle due bambine, Maria Giovanna Pacciani, medico psichiatra operativa a San Miniato, si è ritrovata imbottigliata nella lunga coda creata dall'incidente, ma mai avrebbe immaginato che ci fosse la propria famiglia coinvolta. Invece nella tarda serata, una volta arrivata a Pontedera, la tragica scoperta: alcuni amici le hanno detto che non avrebbe mai più rivisto le sue due bambine. La famiglia era residente nel centro di Cascina dove era molto conosciuta. La procura ha aperto un inchiesta.

massimo.corsini