Vicopisano, polemiche sull'affidamento in gestione del Teatro di via Verdi

Vicopisano
Martedì, 11 Settembre 2018

Vicopisano, nel 2019, dopo dieci anni di amministrazione Taglioli, tornerà al voto per decidere il nuovo sindaco.

Sui giornali e sui social, anche se la data elettorale sembra ancora lontana, sia da destra che da sinistra, quasi quotidianamente, la giunta guidata da Juri Taglioli resta oggetto di critiche e attacchi.

Dopo le imbeccate di Marrica Giobbi della Lega (vedi le aiuole copri rifiuti, o l'impianto crematorio per animali), nelle scorse ore e con un post sul gruppo Sei di Vicopisano se..., anche il consigliere Giovanni Niccolai della lista civica "Ora cambia verso", mette sotto la lente d'ingrandimento il Teatro di via Verdi e la gara d'affidamaneto in gestione della struttura.


Taglioli, Bernini e Bocelli insieme per l'inaugurazione del Teatro di Via Verdi

In risposta ad un post dedicato da un'utente al maestro Carlo Bernini, Giovanni Niccolai torna proprio sul bando pubblico che ha poi sancito come vincitrice l'Associazione The Thing, da tre anni affidataria del rinato teatro vicarese.

Scrive Niccolai: "Tuttavia vi ricordo che Carlo Bernini fece richiesta di poter gestire il nostro Teatro di Vicipisano,invece è stato dato alle solite Cooperative o giù di lì !!! Bella visione del futuro ,e come sempre accade i migliori li mandiamo a fare sviluppo da altre parti".


Il post pubblicato da Giovanni Niccolai

In merito alle affermazioni del consigliere Giovanni Niccolai, abbiamo allora ascoltato le parole del sindaco di Vicopisano Juri Taglioli.

"Lo avevo già letto - spiega Taglioli al telefono - ma avevo preferito non rispondere. Partiamo dall'inizio: l'amministrazione comunale deve fare i bandi. Se potessi decidere per mio conto, da cittadino, a volte deciderei di scegliere anche diversamente. Invece, chi gestisce una pubblica amministrazione, non può decidere arbitrariamente a chi dare in gestione un bene pubblico".

Taglioli specifica: "Sono gli uffici tecnici a gestire i bandi - prosegue - comunque, più in generale, sull'affidamento in gestione del Teatro di via Verdi, fu fatto un bando cui parteciparono la The Thing, il maestro Carlo Bernini, e molte altre realtà. Il bando aveva delle premialità e alla fine vinse chi aveva presentato l'offerta migliore. Siamo molto felici del lavoro portato avanti dall'associazione The Thing in questi due anni e mezzo di gestione".


L'Associazione The Thing

A stretto gito di posta, sempre sul gruppo Sei di Vicopisano se..., per bocca di Gabriele De Luca, arriva anche la risposta dell'Associazione The Thing, vincitrice del bando di gestione del Teatro di Via Verdi.

"Visto che siamo direttamente chiamati in causa - spiegano dall'associazione - prendiamo volentieri parte anche noi al dibattito nato in seguito al post di Giovanni Niccolai. Lo facciamo per dire prima di tutto che conosciamo e apprezziamo immensamente la professionalità del Maestro Bernini. In secondo luogo che non siamo e non siamo mai stati una cooperativa, bensì un’associazione di promozione sociale che dal 2011 si occupa di musica, teatro e spettacoli, gestendo anche altri teatri come il Teatro Lux Pisa. Infine per dire che la nostra gestione del Teatro di via Verdi, è tutta improntata all’apertura e al pluralismo: non perdiamo occasione di dire che vorremmo che il teatro diventasse una casa per tutti i vicaresi che vogliono proporre progetti, spettacoli, corsi e quant’altro. Durante i due anni e mezzo della nostra gestione sia i corsi, che gli spettacoli, che i concerti che gli spettatori sono cresciuti moltissimo. Solo durante l’ultima edizione della Festa Medievale di Vicopisano un migliaio di persone circa hanno attraversato il teatro. Ma non ci basta! Vi invitiamo a scriverci, passarci a trovare, a discutere insieme a noi cosa fare nel bellissimo Teatro di Vicopisano che abbiamo l’onore di gestire!"

carlo.palotti