Gianluca Salvadori è l’unico maestro artigiano tassidermista d’Italia

Cultura e Tempo Libero
Capannoli
Martedì, 29 Gennaio 2019

Riconosciuto il lavoro del fondatore di Naturaliter a Capannoli

Un “maestro artigiano” unico in Italia, fondatore di un’attività di successo, Naturaliter che da circa venti anni è impegnata nella produzione museale a livello nazionale e internazionale e nella gestione del Museo Zoologico di Villa Baciocchi a Capannoli, in Provincia di Pisa, sede dell’attività. 

E’ Gianluca Salvadori, 48 anni, che insieme al fratello Alessio e alla socia Catia Morucci, direttore scientifico del Polo Museale, portano avanti da anni un lavoro complesso e affascinante, che unisce creatività e cultura, spirito artistico e la perfetta conoscenza dell’anatomia umana e degli animali.

Sono tassidermisti scientifici ed esperti in diorami: ricostruiscono fedelmente scenari naturalistici, ma anche storici e fantastici, dove animali, sculture, personaggi storici creano una suggestiva esperienza sensoriale.

Gli animali, tutti deceduti per cause naturali, sono sottoposti a vari passaggi dove la pelle originale, conciata da esperti artigiani, è ricomposta su manichini in resina o poliuretano con la tecnica della tassidermia e riprendono una nuova forma di vita, raccontando di sé attraverso il tempo.

Il riconoscimento di Maestro Artigiano in questo campo è il primo a livello nazionale. La qualifica è regolata da un severo disciplinare approvato dalla Regione Toscana che, insieme al riconoscimento di “Bottega Scuola”, conferisce al Maestro Artigiano pieno potere formativo da svolgere nel proprio laboratorio con l’obiettivo di trasferire conoscenze ed esperienze alle nuove generazioni per formare una nuova figura professionale: il tassidermista scientifico.

Il progetto è promosso dalla Regione Toscana con Unioncamere Toscana in collaborazione con CNA Toscana e Confartigianato Imprese Toscana e coordinato da Artex – Centro per l'Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana.

Come Maestro Artigiano Gianluca Salvadori ha già coordinato nel dicembre scorso, con il supporto di P2C Professional (organizzazione con un’ expertise specifica nelle attività di raccordo scuola-lavoro) un workshop introduttivo alla tassidermia scientifica che è stato seguito da soggetti variamente interessati alla disciplina e dagli studenti dell’Istituto Giosuè Carducci (Liceo Artistico, indirizzo arti figurative, plastico, scultoreo). Attualmente Naturaliter è in attesa del riconoscimento di “Bottega scuola” per l’avvio di corsi professionalizzanti.

La formazione è fondamentale - spiega Salvadori - soprattutto per un lavoro che richiede costanza e determinazione, con tempi di realizzazione lunghi e serrati. E’ necessario avere conoscenze interdisciplinari. Tanti sono i giovani che si avvicinano, altri meno giovani ci contattano per specializzazioni o per passione. In pochi arrivano fino in fondo e riescono ad aprire una propria attività. Due ragazzi ci sono riusciti e oggi lavorano in questo campo. Ma è la forza di volontà e l’amore per la natura che ti spinge in questo lavoro unico nel suo genere”.

L’abilità degli artigiani della Naturaliter è conosciuta a livello internazionale, con collaborazioni con vari musei di storia naturale, musei scientifici e mostre in tutto il mondo: Germania, Regno Unito, Grecia, Spagna, Croazia, Ungheria, Romania, Turchia, Messico e Stati Uniti.

Sono oltre 200 i 'Maestri Artigiani' e oltre 20 le 'Botteghe Scuola' presenti oggi nella regione. Il raggiungimento di queste qualifiche è legato a dei requisiti fondamentali che servono a garantire l'assoluta qualità dei prodotti e della formazione. Il “Maestro Artigiano' deve infatti avere un'esperienza decennale, certificata e riconosciuta attraverso il conseguimento di premi, diplomi o attestati. Ma non solo, deve essere anche in grado di insegnare il mestiere. I 'Maestri Artigiani' possono poi scegliere di accreditare i propri laboratori come 'Botteghe Scuola', ovvero luoghi di formazione con dimensioni, arredi e criteri economico-finanziari ben precisi.

Per informazioni: www.bottegascuola.it

redazione.cascinanotizie