Papilloma virus: la ginecologia pisana alla ribalta internazionale

Cultura e Tempo Libero
PISA e Provincia
Martedì, 4 Maggio 2021

Al secondo corso europeo avanzato di colposcopia la dottoressa Lavinia Domenici è risultata prima classificata con il suo abstract sul papilloma virus umano

Al secondo corso europeo avanzato di colposcopia della European Federation of Colposcopy una ginecologa pisana, la dottoressa Lavinia Domenici (nella foto) (Unità operativa di Ostetricia e Ginecologia 2, Direttore dottor Pietro Bottone), è risultata prima classificata con il suo abstract sul papilloma virus umano dal titolo “Probiotics as Master-Player in Hpv Clearance when coexsisting Vaginal Infections. A randomized clinical Trial” che verrà presentato online nel corso dell’EFC 7th Satellite Meeting di sabato 8 maggio.

Le infezioni vaginali hanno dimostrato di essere implicate nella persistenza dell’HPV (Human Papilloma Virus), attivando un circolo vizioso di perturbazioni microbiche vaginali. L’infezione da HPV può infatti distruggere il biofilm protettivo del microambiente vaginale, portando a una condizione chiamata disbiosi che predispone a ulteriori infezioni vaginali croniche. Contemporaneamente, il conseguente squilibrio della microflora vaginale può favorire l’attivazione di HPV quiescenti, aumentando le alterazioni citologiche correlate all’HPV e dunque le recidive.

La clearance dell’HPV (capacità dell’organismo di liberarsi del virus) ottenuta nel gruppo di trattamento a lungo termine è stata interessante e incoraggiante. Sulla base dei risultati ottenuti, l'effetto patologico dell’HPV sulle cellule cervicali è profondamente correlato a un microambiente vaginale bilanciato, quindi il ristabilimento dell’eubiosi (equilibrio fra le specie batteriche che compongono la microflora vaginale) è cruciale contro la persistenza dell'infezione da HPV e la progressione della neoplasia intracervicale.

redazione.cascinanotizie